Visita il Negozio on line TU6BELLA! aperto 7 giorni su 7 e 24 ore sul 24 e ospitato sul sito web ufficiale di Avon Cosmetics ---> www.avon.it/store/tu6bella

Offerta speciale Negozio TU6BELLA per chi acquista entro l'11 ottobre 2018 (ore 22)

LA BELLEZZA NON VA IN CRISI - IL MERCATO

Un mercato, quello dei cosmetici dell'igiene personale, che vale quasi 10 miliardi: anche in piena crisi gli italiani non rinunciano a farsi belli.
Il prodotto di punta è lo smalto per le unghie: gli italiani hanno speso in smalti 100 milioni di euro nel 2010, con un aumento del 6,7%. Si tratta della crescita massima del settore rispetto a tutti gli altri prodotti ed è stata trascinata dal successo della moda dei colori nuovi e originali, rispetto al tradizionale rosso.
Il dato è stato appena presentato con il Beauty report dell'Unipro, l'associazione che unisce le imprese della cosmetica, e conferma che il mercato nel settore bellezza è in forte ripresa. In Italia la spesa in profumi, trucchi e creme è al terzo posto della graduatoria dei consumi ritenuti irrinunciabili, seguendo le spese per l'alimentazione e per la salute. La ricerca evidenzia come la farmacia continui ad essere il canale preferito per l'acquisto di cosmetici.

Nel 2010 gli italiani hanno speso in trucchi, creme, profumi, saponi e shampoo oltre 9.261 milioni di euro, con un incremento dell'1% rispetto all'anno precedente. Fra i settori di maggior successo ci sono le confezioni regalo per donna con un incremento del 14,4 per cento. I cofanetti trucco, sfiorano i 60 milioni di euro, e hanno avuto una crescita dell'11,8 per cento. Anno fortunato anche per la vendita di depigmentanti, le creme per togliere le macchie della pelle: + 6 per cento venduti per poco meno di 15 milioni di euro.

Sull'onda del successo si annunciano novità nel settore, in particolare sulla sicurezza. Per questo aumenteranno i controlli: tra un anno partirà un nuovo servizio del ministero della Salute per la cosmetico-vigilanza. Così come per i farmaci, dovranno essere segnalati tutti gli effetti indesiderati di un prodotto di bellezza. Lo ha annunciato il sottosegretario alla Salute Francesca Martini. Prodotti contraffatti o di scarsa qualità possono infatti causare allergie, eritemi, arrossamenti. Sul sito dello stesso dicastero sarà possibile raccogliere tutte le segnalazioni sugli effetti di qualsiasi tipo di prodotti di bellezza che in alcune situazioni possono creare problemi come durante l'esposizione al sole o durante l'assunzione di alcuni farmaci.

"Le aziende italiane ed europee sono sottoposte a severissime norme per la sicurezza, le più severe del mondo" spiega Fabio Franchina, presidente dell'Unipro. "Il problema sono alcuni cosmetici che arrivano da paesi terzi, come quelli brasiliani per lisciare i capelli, che contengono quantità troppo alte di formaldeide, una sostanza usata come conservante ma che in formulazioni concentrate è cancerogena".

V.Pini - La Repubblica - maggio 2011

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...